martedì 8 settembre 2015

I delicati semi

Spesso capita che ci regalino bustine di semi e una volta diligentemente seminati scopriamo con immenso dispiacere che non nasce nulla. Eppure abbiamo usato terriccio di qualità, abbiamo bagnato con regolarità, curato al massimo i nostri semi.
Questo fallimento può dipendere da molti fattori tra i quali la qualità dei semi e le modalità con cui sono stati conservati.
Diffidate da semi che sono passati di mano in mano senza sapere come sono stati conservati e quanto sono vecchi.
Anche i semi hanno una data di scadenza! Su ogni bustina in commercio è indicato obbligatoriamente la data di campagna cioè l'anno in cui sono stati raccolti e imbustati i semi. Qua sotto riportiamo una tabella della capacità germinativa dei principali ortaggi. Passati il numero di anni specifico la capacità germinativa del seme decresce in modo significativo.

Altro aspetto che spesso si sottovaluta è la profondità di semina. Si tende a seminare senza dar troppo peso a questo aspetto che è fondamentale. Quando un seme germoglia emette una prima radichetta che prima di dirigersi verso il basso crea un'ansa che permette poi alle prime foglie di emergere. Se il seme è troppo in profondità ciò non riesce e il debole germoglio morirà prima di riuscire ad uscire dalla terra.
 
ortaggio durata germinativa (anni) profondità di semina (mm)
ANGURIA 4-5 12-20
BASILICO 5 6-10
BIETOLA 3-4 5-10
CAROTA 3 12
CAVOLO 3-4 6-10
CETRIOLO 4-5 12-20
INDIVIE E CICORIE 4-5 10-15
FAGIOLO 2-3 20-30
FAVA 3-4 30-50
LATTUGA 3-4 6-12
FINOCCHIO 2-3 10-15
MELANZANA 3-4 12
MELONE 3-4 12-20
PEPERONE 3-4 10
POMODORO 4 6-8
PISELLO 3-4 20-30
PREZZEMOLO 1-2 6-10
PORRO 2-3 3
RAVANELLO 3-4 10-15
SEDANO 2-3 4-5
SPINACIO 2-3 10-20
ZUCCHINI E ZUCCHE 4-5 20

Naturalmente anche le condizioni climatiche sono fondamentali. Ora abbiamo semi giovani, sani, piantati alla giusta profondità ma dobbiamo comunque non dimenticare che, come le piante, i semi sono molto suscettibili alle condizioni climatiche ed, in primis, alle temperature.
Per una corretta germinazione è necessario tener conto delle temperature dell'ambiente circostante.
Esistono temperature minime e massime sotto e sopra le quali i semi non sono in grado di germinare ed, in alcuni casi, perdono in modo irreversibile questa capacità divenendo sterili.
Allo stesso modo c'è una temperatura ottimale per ogni seme in base alla specie.
La temperatura ottimale è la temperatura media giornaliera in grado di garantire la più veloce germinazione. Più ci si allontana da tale temperatura più il seme farà fatica a germogliare.
Il tempo di germinazione che vedete in tabella è basato nel caso in cui ai semi sia garantita la temperatura ottimale (e l'umidità) che in molti casi non può essere garantita se non in serra.
Per questo, in alcuni casi, il tempo di germinazione che possiamo vedere nel nostro orto non corrisponde a ciò indicato in tabella.

ortaggio temperatura min (°C) temperatura max (°C) temperatura ottimale (°C) tempo di germinazione (giorni)
ANGURIA 15 41 35 6-8
BASILICO 15 - 20-25 5-7
BIETOLA 6 35 29 4-5
CAROTA 6 35 26 4-6
CAVOLO 6 35 26 3-4
CETRIOLO 15 41 35 2-4
INDIVIE E CICORIE 6 - 20-30 4-6
FAGIOLO 15 35 29 5-7
FAVA 4-6 - 25 5
LATTUGA 5 24 20 3-5
FINOCCHIO 7 - 25 8-12
MELANZANA 15 35 29 6-8
MELONE 15 41 35 3-7
PEPERONE 15 35 29 6-8
POMODORO 10 35 29 4-7
PISELLO 4 - 15-20 5-8
PREZZEMOLO 6 35 26 8-10
PORRO 5 - 25 8-10
RAVANELLO 6 35 29 2-3
SEDANO 6 24 21 6-8
SPINACIO 4 24 15-20 2-3
ZUCCHINI E ZUCCHE 15 41 35 4-6